Scoprire quali sono i top 6 criteri per valutare i progetti NFT è un po’ come individuare quali sono gli indicatori chiave che utilizzano i collezionisti di Non-Fungible Token, offrendo a tutti gli utenti (sia ai più esperti che ai non) la possibilità di fare delle scelte più consapevoli. 

Questi criteri si aggiungono a quelli che sono stati analizzati come i tre top siti per trovare i progetti di NFT di tendenza, in modo da essere sempre ben informati in questo settore. 

In una moltitudine di fattori che influenzano il valore di un NFT, ecco la lista di cosa sarebbe meglio considerare per la propria collezione. 

Rarità

Tra i primi criteri da valutare non può che esserci la rarità, quella che identifica il grado di unicità del progetto, che misura cioè quanto possa essere preziosa la collezione NFT. 

Che siano NFT creati da artisti famosi o la rappresentazione tokenizzata di un bene del mondo reale, esiste un punteggio che ne misura la rarità e quindi il suo valore in termine di scarsità. 

In questo senso, piattaforme di terza parti come rarity.tools possono aiutare gli utenti ad avere una visione più obiettiva di quanto sia realmente raro un NFT. Nel punteggio di rarità vengono considerati fattori come la popolarità del NFT, il volume di scambio e il numero di proprietari. 

La community

Che si voglia o meno, la community influisce anche sul mercato aperto degli NFT che, come in altri settori, maggiore è il passaparola e maggiore è l’attrazione verso una determinata collezione. 

Con Dune Analytics: Confronto NFT (dune.xyz), ad esempio, è possibile proprio misurare la dimensione della comunità di un progetto che, quando è più grande, si crea un supporto per il progetto per raggiungere più potenziali acquirenti. 

Anche monitorare il numero di portafogli unici che hanno partecipato al mercato NFT su base giornaliera, settimanale o mensile può essere un forte predittore della domanda complessiva del mercato. 

Prezzo e Volumi

Combinando il prezzo minimo (o prezzo floor), la stima del market cap e il volume scambiato della collezione NFT, si ha un altro indicatore importante per valutare i progetti. Col prezzo floor, ad esempio, si monitora quanto facilmente un nuovo utente NFT può entrare nella collezione NFT. 

Oppure, calcolando il prezzo medio di un NFT di 7 giorni per la sua offerta totale, è possibile stimare il market cap del token da collezione e valutare quanti proprietari di NFT potrebbero essere interessati a pagare un prezzo più alto per acquisire l’intera collezione da altri proprietari. 

Infine, su alcuni marketplace come OpenSea, l’indicatore del volume scambiato della collezione NFT può mostrare la domanda complessiva della collezione. 

Potenziale NFT

Il potenziale di un NFT si riferisce allo spazio di crescita di un progetto in base alla sua rarità e alla dimensione della community. 

Collezioni come Bored Ape, che ha una grande e attiva comunità che aiuta a far conoscere il progetto a un pubblico più ampio, ha una più probabilità di ottenere un’attenzione a lungo termine della comunità che implica il potenziale periodo di tempo in cui la collezione rimarrà rilevante sul mercato e manterrà il coinvolgimento degli utenti. 

Gusto Personale

Anche il gusto personale e soggettivo può essere un criterio da considerare per una scelta di NFT più consapevole, sia per l’acquisto che per la vendita. In entrambi i casi, infatti, il collezionista cede ai suoi gusti e potrebbe essere disposto anche a pagare di più perché si riflette o, semplicemente, apprezza maggiormente quel NFT. 

Infatti, quando un collezionista acquista un NFT che gli piace anche sotto altri aspetti come estetici, ad esempio, aumentano valore intrinseco al prezzo di scambio. 

Il creatore e la storia dell’NFT

Un ultimo ma non meno importante top criterio per la valutazione degli NFT è proprio il suo creatore, la sua storia e come si pone al mercato. Proprio come la dimensione della community per i progetti NFT, anche per i suoi creatori più sono seguiti e più c’è la possibilità che le sue opere siano considerate di valore sul mercato.

TOP 6 criteri per valutare un progetto NFT