Cosa sono i Non-Fungible Tokens?

Gli NFT non sono altro che token crittografici che non possiedono la proprietà di fungibilità. Per dirla in breve: un NFT è un token che rappresenta l’autenticità di un bene univoco (e non replicabile) su Blockchain. Può essere un’immagine, un video, un audio, insomma.. qualsiasi prodotto digitale unico può essere classificato come un NFT.

Generalmente, se parliamo di Bitcoin possiamo definirla come una cripto valuta fungibile dal momento che ogni unità di quest’ultima è replicabile: 1 bitcoin = 1 bitcoin = 1 bitcoin e via dicendo. Lo stesso vale, ad esempio, per le nostre monete e banconote: una moneta da 1€ può essere sostituita da un’altra moneta da 1€, il risultato è lo stesso, dunque intercambiabili.

I non-fungible token possono essere utilizzati per rappresentare l’unicità di un’arte digitale: sui maggiori marketplace in circolo sul web quando visioniamo un asset digitale, come ad esempio un’immagine, non ci capiterà mai di vederne due uguali, romperebbe completamente l’atto di non fungibilità. Perciò, qualsiasi collezione di NFT avrà sempre una serie di tratti che contraddistinguono un’opera dall’altra.

nft italia

Gli NFT sono semplicemente immagini?

Questa è una delle domande più gettonate quando si pronuncia la parola NFT a chi non conosce questo termine. La risposta è no. O meglio.. un NFT può essere anche un’immagine.. ma dietro, generalmente, c’è sempre un perchè. Un’artista, ad esempio, con una community di supportatori, può pensare di mostrare i suoi lavori al web sotto forma di NFT unici, che i propri fan possono decidere di acquistare e diventarne proprietari sulla Blockchain.

NFT

In che senso proprietari sulla Blockchain? Beh servirà un luogo in cui sottoscrivere l’atto di proprietà di questi beni digitali, no? Dunque, dove se non nella nuova tecnologia della Blockchain che racchiude una struttura di dati condivisa e immutabile?

Su OpenSea, uno dei marketplace più utilizzati per la compra vendita di NFT, ti sarà capitato di incappare su alcune collezioni che nell’ultimo periodo sono esplose, con volumi di scambio (in cripto) davvero alle stelle. Uno degli esempi più ovvi è la collezione “Bored Ape Yacht Club“, una serie di 10,000 pezzi unici e diversi l’uno dall’altro. Ti sarai chiesto come sia possibile che dietro a delle semplici immagini di scimmie ci siano anche milioni di dollari di scambio; Semplicemente fortuna? Sì, ma anche l’interesse verso quello che il progetto in sè ha da offrire, generalmente definito in una Roadmap, ovvero un documento che indica tutti i vantaggi a lungo termine dietro a queste immagini in “vendita”.

I vantaggi possono essere: eventi fisici locali, accessi ad eventi esclusivi, l’accesso al merchandise VIP, l’accesso alla seconda collezione con un NFT garantito e così via. Insomma, questo nuovo modello di classificare un’opera digitale è solo l’inizio di un grande passo verso il futuro, che oggi possiamo richiamare utilizzando la parola Metaverso.

Se stai cercando progetti NFT italiani puoi visionare la nostra pagina Progetti NFT dedicata, qui su Meteora!